Comunicati stampa  |  Rassegna stampa

22.10.2013

ISG personalizza gli spazi Symantec a Segrate

ISG Fit Out uffici Symantec Officelayout – #154

Il Segreen Business Park di Segrate è un moderno complesso con destinazione uffici, in cui l’orientamento degli edifici, l’involucro edilizio, gli impianti, l’utilizzo di fonti rinnovabili, la scelta dei materiali, la gestione dell’acqua e dei rifiuti sono stati pensati per la salvaguardia e il rispetto dell’ambiente, in linea con i parametri dell’edilizia sostenibile. Le planimetrie allungate degli edifici e le ampie superfici vetrate garantiscono trasparenza e permeabilità, consentendo al verde del parco di “entrare” nei palazzi. Il complesso di oltre 30.000 mq, costituito da tre edifici principali che dialogano fra loro con corpi di collegamento che si affacciano sulla piazza, è certificato LEED Gold nella categoria Core&Shell (LEED CS). Aziende di primario standing internazionale hanno scelto di trasferire i loro headquarters in questo contesto di recente costruzione, terminato nel 2012. Tra queste, anche Symantec ha eletto a propria sede il complesso di Segrate, scegliendo ISG Italia come general contractor per la realizzazione del proprio ambiente di lavoro. Symantec non necessita di presentazioni. Almeno per tutti coloro che ogni mattina accendono un computer e aspettano che l’antivirus si assicuri che il pc non sia stato infettato da malware, worm o altri virus che invadono la rete. Symantec è infatti leader mondiale nel mercato dei software dedicati alla sicurezza informatica, con i prodotti Norton ad aprire la fila. In un’ottica di rinnovamento e ottimizzazione sia di spazi sia di strategia, il colosso americano ha accorpato nella nuova sede il distaccamento di Sesto San Giovanni e la precedente sede di Segrate. La scelta della location per i nuovi uffici è ricaduta su questo innovativo distretto terziario di Segrate, non solo per la posizione strategica alle porte di Milano, ma anche per la vision e il valore comunicativo che hanno animato il progetto fin dalla sua nascita. L’attenzione alla sostenibilità ambientale e l’attenzione alla qualità urbana del costruito rendono il Segreen il sito ideale per società come Symantec, che cercano per la loro sede un luogo la cui identità rifletta i propri valori aziendali. “La scelta del Segreen Park era perfetta per la nostra azienda – racconta Marco Riboli, general manager Italia di Symantec e VP Mature Euro Countries Italia, Francia e Germania. Un contesto nuovo, estremamente attento alle esigenze in fatto di impatto ambientale e qualità della vita dei suoi utilizzatori. La vicinanza con la precedente sede di Segrate e la possibilità di realizzare un nuovo ambiente pienamente rispondente alla nostra immagine e ai nostri valori aziendali sono le scelte che ci hanno portato a collaborare con ISG e scegliere questa soluzione vincente. Sono certo che sia fondamentale poter svolgere il proprio lavoro in un ambiente piacevole, a misura d’uomo, in cui spazi funzionali per il business si sposano con aree ’social’, dove tecnologia e rispetto per l’ambiente trovano il giusto connubio”.

LA GENESI E LO SVILUPPO DEL PROGETTO

Il progetto dei nuovi uffici riguarda il secondo piano dei due corpi dell’edificio E (E1 e E2), separati da una lobby baricentrica affacciata sull’atrio d’ingresso dove arrivano quattro ascensori comuni a tutto il fabbricato. Il piano, su una superficie di circa 1.500 mq, è distribuito in tre aree, con un nucleo centrale occupato dai locali e dalle funzioni di supporto (aree copy, phone boots, servizi, ecc.) e due fasce esterne destinate a uffici chiusi e open space. La progettazione congiunta tra lo studio londinese SHCA (Swanke Hayden Connell Architects) e la società milanese General Planning ha raccolto le richieste e le esigenze della committenza, integrandole con quelle di rilevanza per la certificazione LEED dell’edificio. Infatti alcune componenti del progetto, come ad esempio l’illuminazione e i materiali, sono state progettate secondo il protocollo e le linee guida fornite dalla proprietà dell’edificio. Con il progetto alla mano e le Tenant Green Guidelines (i parametri di compliance con la certificazione LEED del Building E per i locatari), è stata indetta una gara d’appalto vinta da ISG che, in qualità di general contractor, ha realizzato la personalizzazione interna, gestendo la pianificazione dei lavori e garantendo il massimo livello qualitativo nel rispetto delle caratteristiche dell’edificio esistente e degli standard Symantec. I piani tipo degli edifici nel parco Segreen sono stati concepiti per lasciare ampi spazi alla caratterizzazione dei brands, pur mantenendo equilibrio tra visibilità e coerenza con l’immagine complessiva. L’oggetto dell’appalto ha previsto l’esecuzione di opere civili e di finitura, e lavori di integrazione e adeguamento del sistema impiantistico esistente. ISG ha realizzato gli impianti meccanici per i locali specifici, gli impianti speciali, il cablaggio, le pareti in cartongesso, le pareti mobili e i rivestimenti a pavimento, oltre agli allestimenti speciali a disegno sulla base dell’immagine corporate di Symantec per le aree comuni (break e copy) e per le sale conference. Il perimetro esterno dei due corpi fabbrica è caratterizzato da ampie vetrate che consentono alla luce naturale di filtrare all’interno, migliorando l’ambiente lavorativo in termini di illuminazione ed efficienza energetica. L’organizzazione del layout interno privilegia la trasparenza e la permeabilità tra le varie zone dei due blocchi, consentendo la comunicabilità tra le persone e una maggiore funzionalità nella fruizione degli spazi. Tutte le aree di supporto (copy, guardaroba, bagni, phone boots, uffici con postazioni touchdown) sono state create nella fascia centrale, intervallata da attraversamenti trasversali per consentire il passaggio alle fasce esterne. Sui lati esterni sono stati realizzati invece gli open space, gli adiacenti uffici chiusi per il management di riferimento e le sale conference. L’open space è arredato con postazioni bench disposte per file parallele, attrezzate con pannelli divisori parzialmente fonoassorbenti e con vetri acetati per le scrivanie, al fine di garantire sia il comfort acustico sia la privacy dei dipendenti. Per gli ambienti chiusi Symantec ha optato per la predominanza del vetro, in linea con il concetto di trasparenza che permea il progetto. Infatti le conference rooms, le sale meeting e tutti gli uffici chiusi sono individuati da pareti mobili in vetro doppio e singolo in relazione alle necessità di fonoisolamento, fornendo al tempo stesso privacy e piena visibilità sugli ambienti. Seguendo le direttive della committenza e di Cushman & Wakefield, società che ha gestito il project management, ISG ha realizzato la caratterizzazione degli uffici Symantec sulla base delle linee guida del branding, eseguendo tutti gli arredi a disegno delle zone comuni. Dalla reception e sala d’aspetto alle aree break per clienti e dipendenti, dal pigeon hole alle armadiature, fino ai portali in legno laccato poliestere a supporto del sistema audio/video delle sale conference. Tutto richiama il brand Symantec: la scelta dei colori – giallo, grigio e nero sul bianco predominante – e la concretezza e la funzionalità dello space planning. In conclusione, nella nuova sede Symantec, l’attenzione per l’ambiente ha una doppia declinazione. Da un lato, si relaziona in modo sostenibile al patrimonio naturale circostante e dall’altro si concentra sull’ambiente lavorativo interno. I nuovi uffici realizzati da ISG ben rappresentano l’idea di “smart office”, ovvero un luogo che consenta di svolgere al meglio il proprio lavoro, offrendo un alto livello qualitativo e prestazionale, un’organizzazione flessibile e innovativa in linea con le modalità aziendali di lavoro e una location di estremo interesse.

Officelayout #154